01
DIC
2017

Still talking about “Brindging the future: the women’s perspective”

Dal 23 al 25 Novembre si è svolto presso la sede di Novedrate dell’Università eCampus il Convegno Internazionale “Bridging the future: the women’s perspective”. Svolto sotto il patrocinio dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, è stato realizzato in collaborazione con il “Global Center for Justice and Humanity”,  “Nuove Frontiere del Diritto”, “Crescere insieme” ed altri partners nell’ambito della realizzazione delle attività e dei progetti della “School of human rights”  presieduta dal Prof. Dr. Ali Khashan ed istituita presso il Centro di Ricerca dell’Università eCampus CRAD.

Il Comitato scientifico – costituito dal nostro Rettore Enzo Siviero, il Rettore Imad Abu Kishk (Al Quds Unievrsity), Il Prof. Dr. Ali Khashan, la Prof. Paola Todini, il Prof. Roberto Russo, il Prof. Enrico Landoni, il Prof. Marco Pedroni e la Prof. Martina Pantarotto – ha individuato quale obiettivo principale del Congresso la promozione dell’eguaglianza, della dignità di genere, del rifiuto di una cultura dominante di modelli maschili ed, al contempo, la valorizzazione della partecipazione femminile alla vita sociale, politica, economica e scientifica quale strumento di miglioramento per un futuro comune.

La parola chiave del Congresso – che ha visto impegnati, grazie ad un approccio olistico ed interdisciplinare, accademici, politici, rappresentanti di Stati esteri, attivisti e leaders – è “Partecipazione”. L’eterogeneità di relatori e partecipanti – provenienti da Italia, Tunisia, Marocco, Usa, Canada, Algeria, Egitto, Iraq, Palestina, Giordania, Kuwait, Arabia Saudita, Danimarca, Inghilterra – ha reso il Congresso un’opportunità unica per la condivisione di esperienze, culture, ricerche e voci provenienti da tutto il mondo.

Il Convegno ha contribuito ad una migliore comprensione delle diverse prospettive attraverso il monitoraggio e l´implementazione delle relative politiche di tutela e la produzione di raccomandazioni idonee allo sviluppo e miglioramento della condizione femminile sia in ambito sociale che economico e politico. I principali spunti di ricerca, che saranno poi raccolti in una pubblicazione scientifica, sono stati: l’eguaglianza di genere, il ruolo femminile nel processo educativo della prole, l’apporto delle istituzioni e della società civile nel conseguimento dell’uguale dignità, un approccio olistico all’immagine femminile.

Tra gli ospiti di rilievo che hanno fornito importanti spunti di riflessione la Principessa Sheikha Fadyah Saad Al Sabah del Kuwait, Il Prof. Marino Maglietta, il Deputy Minister Iman Negm (Egitto), il Prof. Refik Kokusuz (Turchia), l’ex Ministro Reem Abu Hassan, Il Dr. Rasim  Badawi dell’Ufficio della Procura Generale della Palestina.

Lascia un commento

*

captcha *

Commenti da Facebook