29
APR
2015

CineCampus: “Il servo ungherese”

Il CineCampus continua il suo excursus nel passato proponendo al pubblico un’altra toccante pellicola, “Il Servo Ungherese” di Giorgio Molteni e Massimo Piesco, che sarà proiettato presso i locali dell’Università eCampus di Roma, Lunedì 4 Maggio 2015 a partire dalle ore 20.00

CineCampus Il Servo Ungherese 2

Il cineforum gratuito continua il suo excursus nel passato proponendo al pubblico un’altra toccante pellicola, rigorosamente indipendente e rigorosamente italiana, ambientata in Germania durante gli anni del Terzo Reich.
Il secondo appuntamento del settimo ciclo della rassegna sarà dunque all’insegna del ricordo, il ricordo di una delle pagine più nere del Novecento mondiale. Un ricordo vivido e indelebile che non avremmo mai voluto e dovuto ricordare. Raccontare l’Olocausto, del resto, è sempre stato una sfida. Perché in fondo appare assai arduo restituire intatta la memoria dell’Impensabile reso possibile dalla cieca follia degli uomini. Parlarne, e in particolare parlarne al cinema, rappresenta un’arma a doppio taglio: l’argomento è di fortissimo impatto emotivo, certo, ma proprio per questo il rischio è di banalizzarne la tragedia o, peggio ancora, di teatralizzarla utilizzando facili espedienti in salsa melodrammatica, vuoti stereotipi e lacrime a buon mercato.

Quello scelto da Molteni e Piesco è invece un approccio trasversale e per certi versi inedito, volto a descrivere un tratto forse poco noto della dittatura nazista, ovvero il suo controverso rapporto con l’arte: quella ufficiale da una parte, fedele e incensato specchio dei fasti del Regime, e quella ufficiosa dall’altra, clandestina e demonizzata perché libera e portatrice di libertà. Il fuoco della ribellione – sembrano gridare i registi attraverso la cupa staticità dei dialoghi e l’intensità delle scene – arde anche e soprattutto nei piccoli gesti che fanno grande l’umanità, nelle parole, nelle immagini, nella forza dirompente del sacrificio che serva da esempio affinché “ciò che è stato” non sia mai più. I protagonisti, un maggiore delle SS e la sua bella moglie, ottimamente interpretati da Tomas Arana e Chiara Conti, si muovono di soppiatto in un mondo che non riconoscono, ma che fingono ugualmente di comprendere. Lui accetta di andare a dirigere un campo di sterminio in provincia, lei tollera mal volentieri il cambiamento e l’allontanamento dalla vita allegra e patinata di Berlino.

E così, incredibile a dirsi, proprio il lager diventerà, per una sordida e perversa ironia della sorte, la tomba del loro matrimonio. Il tentativo di salvare un rapporto ormai incrinato che si trascina stanco tra le ombre e i cadaveri di una guerra tanto vicina eppure lontana dai pensieri dei due coniugi, passerà attraverso un giovane deportato ungherese che farà conoscere a entrambi il fascino proibito della cosiddetta “arte degenerata”, innescando al contempo un imprevedibile e inarrestabile meccanismo di presa di coscienza circa l’insensatezza del proprio ruolo in una società ipocrita, devastata e mendace. In molti finiranno per soccombere. Solo qualcuno si salverà, ma la salvezza del corpo corrisponde davvero alla salvezza dell’anima? La risposta è impressa a chiare lettere nei libri, nei documentari, nei volti dei testimoni e nel lavoro di chi, ancora oggi, si adopera affinché l’oblio non cancelli l’orrore.

Il CineCampus tornerà dopo una settimana per una serata speciale, inserita nel calendario del Rome Independent Film Fest: Lunedì 11 Maggio verrà proiettato il docufilm, scritto dalla celebre attrice Isabel Russinova, “Il popolo di re Heruka!”, per la regia di Rodolfo Martinelli Carraresi, vivace pellicola che racconta l’esuberante e infinita epopea del popolo Rom, tra moderni pregiudizi e affascinanti tradizioni millenarie.

La proiezione avrà luogo Lunedì 4 Maggio 2015 a partire dalle ore 20.00 presso la sede di Roma dell’Università eCampus in Via Matera 18 (Metro Re di Roma – Complesso S. Dorotea, IV piano)  e sarà preceduta da un cocktail alle 19:30, si concluderà con un dibattito in sala, moderato dall’attore Andrea Adinolfi, cui parteciperanno il regista Giorgio Molteni e attori del cast.

Per vedere la locandina dell’evento clicca qui.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per ulteriori informazioni e per partecipare all’evento clicca qui.

MODERA:

Andrea Adinolfi, Attore

INTERVERRANNO

Giorgio Molteni, Regista e attori del cast

Seguirà Dibattito

Con la gentile collaborazione di Simona Mariani e Francesca Piggianelli

Per informazioni:   800 27 17 89   ufficiostampa@uniecampus.it

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

*

captcha *

Commenti da Facebook

Università degli Studi e-Campus   Via Isimbardi, 10 - 22060 Novedrate (CO)   C.F.: 90027520130  
Tel.: 031/7942500, 031/7942505   Fax: 031/792631   E-mail: info@uniecampus.it    Informativa sulla Privacy