13
NOV
2017

Falling and Rising…the dark side of life

Parafrasando David Bowie “au contraire”…beh…io sono contento, sarà perchè ce li ho sempre avuti davanti agli occhi, sarà perché mi piacciono proprio, ma quando sento che la gente cerca, guarda e compra i 33 giri…gli elleppì, ‘sta cosa mi piace assai. Sono belli, anzi bellissimi, io li lavo anche, appena posso, mica roba complicata, “solo acqua e neutro Robert’s”, come mi raccomandava Silvio; ci ripenso, sento e vedo la puntina che vibra e scava nei solchi di Lou Reed e dei Clash, mentre occupiamo la vasca di casa sua, piena di vinili e acqua appena tiepida, che nemmeno ai nostri figli gli abbiamo fatto il bagnetto così.

ecampus musica

Comunque è tutto vero, ufficiale: il vinile è tornato, perchè se n’era andato…così, senza avvisare, gone, sparito! Vent’anni fa salutava e andava e nessuno capiva dove, come e perchè.
Tutti zitti e via, tutti a CD e (orrore!) a streaming e downloading. Ma alcuni non ci hanno mai creduto e queste sono soddisfazioni, anzi “sosfazioni” come dice scherzando e “civilizzando” il nostro dialetto, Paolo, uno che di vinile ne ha messo sui piatti davvero a tonnellate e per davvero, non a chiacchiere. Questo perché in realtà il disco era sì sparito ma non era andato via sul serio. E come poteva, visto che rimane semplicemente la maniera perfetta per ascoltare il tuo album favorito (Exile on Main Street, Sgt. Peppers,Physical Graffiti, who knows?!); i report sulle vendite ci dicono che oggi abbiamo raggiunto il picco più alto degli ultimi venticinque anni; questo ci sorprende ma nemmeno più di tanto, in realtà!

E certo che di nemici ne ha avuti…in principio furono le cassette (belle assai pure quelle però…magari ne parleremo un’altra volta), poi il CD, poi l’alieno (e alienante) downloading digitale fino allo streaming…tutte armi letali tsk…tsk!
La realtà è che non ce l’hanno fatta e l’anno scorso, (2016 ndr) sono stati venduti quasi 4 milioni di dischi. Traducendo vuol dire che in quell’arco di tempo sono stati spesi più soldi per il vinile che per il downloading digitale.

Forte no? Io per questo mi sono dato una spiegazione semplice semplice, e cioè che tirare fuori dalla sua copertina un vinile a 33 giri, posarlo sul piatto, abbassare il braccio e aspettare che cominci a crepitare un po’, è qualcosa che una volta provata non ti annoierà mai più…garantito! E adesso mano negli scaffali a sporcarsi le dita in questo mare nero e qualche piccolo consiglio, perchè uno alla fine, la sua sulla musica la vuole dire sempre…make it loud!

Piccola..ma proprio piccola discografia, clicca qui!

Lascia un commento

*

captcha *

Commenti da Facebook

Università degli Studi e-Campus   Via Isimbardi, 10 - 22060 Novedrate (CO)   C.F.: 90027520130  
Tel.: 031/7942500, 031/7942505   Fax: 031/792631   E-mail: info@uniecampus.it    Informativa sulla Privacy