Conversazioni.
Per una pandemia dell’umana ragione.

Perché l’«a distanza» non è uno spazio vuoto ma un luogo di aggregazione, di scambio, di confronto.
Perché le nostre competenze possano aiutarci a interpretare il passato per capire il presente e ripensare il futuro.
Perché isolamento non significa solitudine ma solo imparare nuovi modi di relazionarsi.

Su iniziativa del centro di ricerca Li&Te (Facoltà di Lettere), l’Università eCampus apre una finestra di dialogo che intende coinvolgere tutte le sue componenti (dagli studenti ai docenti al Rettore) in uno scambio di considerazioni, idee, pensieri suscitati dal momento particolare che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria che ha colpito l’Italia e il mondo intero. L’obiettivo che vogliamo raggiungere è sia quello di ristabilire delle relazioni per vincere l’isolamento, sia quello di offrire uno spazio in cui le diverse competenze possano esprimersi pienamente e confrontarsi liberamente.

Connettiamoci!

Per i contributi scrivere a: elisabetta.tonello@uniecampus.it

L’anno del diluvio

di Paolo Pepe

Coronavirus. Non è tutto no

di Enzo Siviero

Salutare la morte ripensando il lutto

di Mario Pesce

Il segreto? Scollinare

di Andrea De Giorgio

Famiglie-e-Coronavirus
“Famiglie e Coronavirus”: l’indagine della Facoltà di Psicologia

di Redazione

Tra reale e virtuale

di Elisabetta Perissinotto

Realtà pittorica e virtuale quotidiano

di Cecilia Vicentini

La via delle mascher(in)e

di Mario Pesce

Il cittadino taumaturgo

di Francesco Pigozzo

Il grido assordante nel silenzio

di Mario Pesce

CONTRIBUTI DAL MONDO

La città non ha rumore

di Elisa Frignani

Parla il dottor Viecca: dal coronavirus alla carenza di medici

di Redazione

Eracleonte da Gela e la filologia

di Fabio Romanini

La mia città, ora, si misura in passi

di Cecilia Traina

Intervista a Giuliano Rizzardini: i risultati ci sono, mollare sarebbe inopportuno

di Redazione

L’amore del tempo di sé

di Irene Zampollo