CINEMA

Google onora una pellicola di George Méliès

À-la-conquête-du-pôle

Google dedica il suo primo doodle a 360° a uno dei padri fondatori del cinema: il regista francese George Méliès.

In particolare, il doodle rende omaggio alla pellicola À la conquête du pôle, girata nel 1912 e ispirata ai racconti di Jules Verne.

Il film narra il viaggio del professor Maboul (Méliès) e di altre 6 persone a bordo di una mongolfiera con meta il Polo Nord. Dopo essersi trovato faccia a faccia con il mostro dei ghiacci, il professor Maboul riesce a salvare alcuni dei suoi uomini con il suo aerorazzo e tornare in Francia per raccontare la sua avventura.

La storia prende ispirazione, come anticipato, dai racconti di J. Verne e dalle imprese di Roald Amundsen – capo della spedizione che raggiunse per prima il Polo Sud – ed è una rilettura in chiave ironica e scanzonata delle imprese di conquista dell’uomo.

corto-george-méliès

Chi era George Méliès?

Il suo nome è tornato in auge, almeno per i meno esperti, grazie al film del 2011 Hugo Cabret, nel quale un orfano dodicenne si trova a confrontarsi con il genio visionario del celebre cineasta.

Marie-Georges-Jean Méliès, conosciuto come Georges Méliès, è nato a Parigi nel 1861. È stato un regista, illusionista e attore francese.

Viene riconosciuto come il secondo padre del cinema, dopo i fratelli Lumière, per l’introduzione e la sperimentazione di nuove e innovative – per l’epoca – tecniche cinematografiche.

Infatti Méliès è stato il primo a ricorrere all’uso di effetti speciali e al montaggio.

La sua produzione conta 500 film anche se, sfortunatamente, sono solo 200 quelli arrivati fino a noi.

Contattaci
SHARE
Web Designer con la passione per scrittura e fotografia. Da diversi anni in ambito marketing e comunicazione, si occupa di gestire interfacce web in ottica responsive.
RELATED POSTS
Mamma-Mia-2-Ci-Risiamo
«Mamma Mia! Ci risiamo»: for fans only
colossal-vigalondo-netflix
Un “Colossal” solo nel titolo
22 luglio – Strage in Novergia