Pc e Tablet crolla la spesa per questo autunno

da | Set 6, 2022 | Tecnologia

Secondo il report ‘Worldwide Quarterly Personal Computing Device Tracker’ degli analisti di Idc la spesa di Pc e Tablet è crollata rispetto alla pre pandemia.

Crisi economica globale e assestamento del mercato dopo il boom in pandemia sono le cause per cui le vendite di Pc e tablet stanno crollano. Parlando di dati le spedizioni di Pc diminuiscono del 12,8% nel 2022 a 305,3 milioni di unità, mentre quelle di tablet hanno una flessione del 6,8%, arrivando a 156,8 milioni.

Un altro motivo del calo è dovuto al fatto che durante il lock down i dispositivi sono stati necessari per esigenze lavorative e di studio. Tutto il mondo bloccato in casa ha avuto bisogno dei dispositivi dai più piccoli fino al lavoratore in remoto. Pensiamo alla didattica a distanza che ha tenuto impegnati tutti i bambini e ragazzi di qualunque grado scolastico e che hanno avuto la necessito di un dispositivo elettronico sia esso stato un Tablet o un Laptop.

Altra causa. I dispositivi elettronici non sono generi che si deteriorano nel breve tempo: si calcola che la vita media di un Portatile sia dai 3 ai 5 anni, quindi chi ha già acquistato un dispositivo nel corso dei mesi passati difficilmente ne ricomprerà uno nuovo a breve.

La saturazione del mercato è proprio il motivo principale del crollo e si calcola che nel 2023 i dati saranno ancora più negativi a causa in primis della saturazione del mercato e in secondo luogo c’è da considerare il peggioramento delle condizioni economiche delle imprese.

Linn Huang, vicepresidente della ricerca, Devices & Displays spiega che: “Si prevede che il mercato combinato di Pc e tablet diminuirà del 2,6% nel 2023 prima di tornare a crescere nel 2024. Il segmento sarà negativo per almeno sei trimestri, anche se in concomitanza con la ripresa economica vi sarà un deciso ciclo di aggiornamento, favorendo una ricrescita dei due settori nel 2024.

Sebbene la domanda stia rallentando, le prospettive per le spedizioni rimangono al di sopra dei livelli pre-pandemia”, ha dichiarato Jitesh Ubrani , responsabile della ricerca per Idc Mobility and Consumer Device Trackers. “La domanda a lungo termine sarà trainata da una lenta ripresa economica combinata con un aggiornamento dell’hardware aziendale”.