SERIE TV

Dylan Dog, la serie TV firmata Bonelli Entertainment

dylan-dog

È ormai ufficiale che Sergio Bonelli Editore sia in procinto di lanciare Dylan Dog nell’universo televisivo con una serie in live-action in lingua inglese di cui verranno girati dieci episodi. I dettagli non sono ancora stati resi pubblici, ma la cosa certa è che questa nuova serie TV non sarà l’unica della neonata realtà produttiva Bonelli Entertainment.

Non solo una trasposizione sul celebre Indagatore dell’Incubo quindi, ma sono allo studio progetti per il cinema e la tv incentrati su Martin MystèreMister NoDampyrDragoneroIl Confine e l’universo legato a Nathan Never, così come su altri personaggi e nuove proprietà.

Una delle principali priorità dell’unità produttiva Bonelli Entertainment è quella di sviluppare nuovi modi per permettere al pubblico di conoscere i nostri personaggi più famosi e iconici, ma anche le proposte più recenti e quelle inedite ancora in lavorazione, su qualsiasi piattaforma. Stiamo investendo nella produzione di contenuti originali e spettacoli di alta qualità come la serie live-action su Dylan Dog, prendendoci cura dei nostri personaggi più amati, e al tempo stesso elevando i nostri fumetti verso nuove esperienze e vette, con idee innovative.

Dylan Dog, creato da Tiziano Sclavi, è uno dei brand di maggior successo nella storia della Sergio Bonelli Editore; lanciato nel 1986, su di lui sono stati pubblicati oltre 500 diversi fumetti, facendone uno degli eroi di carta a maggior diffusione in Italia.
Non stupisce, quindi, che la scelta per il primo progetto della Bonelli Entertainment sia ricaduta su questo personaggio che, per la storia e le avventure di cui è protagonista, si presta benissimo al passaggio dalla carta allo schermo.

Se ben ricordiamo, nel 2011 è stato prodotto un film, diretto da Kevin Munroe, su questo fantastico personaggio; film che però ha esagerato sia con i toni sia con la trama. A mio modesto parere non sono stati centrati nè lo stile nè la personalità di Dylan, infatti più che di una trasposizione cinematografica si può più semplicemente definirla una pellicola ispirata al nostro Indagatore dell’Incubo.

Stile e trama sono stati centrati invece dal film NO-PROFIT creato da Claudio Di Biagio e Luca Vecchi grazie al contributo degli utenti di Internet: Vittima degli Eventi

Al momento, con nostro grande rammarico non sono state comunicate tempistiche per l’uscita della prima serie TV.

Non ci resta che attendere vengano nuovamente rilasciate notizie in merito, stay tuned!

Contattaci
SHARE
Web Designer con la passione per scrittura e fotografia. Da diversi anni in ambito marketing e comunicazione, si occupa di gestire interfacce web in ottica responsive.
RELATED POSTS
Stranger-Things-terza-stagione
Stranger Things 3: una nuova malvagità sconvolge Hawkins
Twin Peaks: David Lynch ne conferma la fine
Tredici: la stagione 2 in uscita il 18 maggio