TECNOLOGIA

YouTube Kids sbarca in Italia!

You-Tube-Kids

In Italia si sente sempre più spesso parlare di Generazione YouTube, il dato sconcertante, è che la formano bambini fino ai 10 anni, per cui la nota piattaforma è diventata compagna di interi pomeriggi e, insieme alla cara vecchia TV, “babysitter 2.0”.

L’80% dei bambini utilizza YouTube già da 3 anni. Vedere un cartoon o un format sul tablet e sul telefonino fa ormai parte del loro quotidiano e hanno una familiarità straordinaria con i device e le App. Da qui la necessità di controllare i contenuti, non sempre adeguati ad un pubblico di giovanissimi. Per questo è nata, (e da pochi giorni può essere scaricata gratuitamente anche in Italia!) YouTube Kids.

Parliamo di una versione di YouTube pensata appositamente per i bambini fino ai 10 anni. L’app garantisce che tutti i contenuti, selezionati da un particolare algoritmo e revisionati da un apposito team, siano adatti ai più piccoli.

Nell’interfaccia grafica, pensata appositamente per i bambini, è possibile trovare tutte le puntate dei Lego Ninjago, le Winx, Masha e Orso, cartoni animati di tutti i tipi classificati a seconda della fascia di età. Non solo cartoni però! Saranno infatti anche disponibili una serie di contenuti frutto di particolari collaborazioni, ad esempio il Museo della Scienza e della Tecnica creerà delle apposite liste con contenuti di tipo scientifico e educativo.

«YouTube è sempre più la piattaforma dove trovare pillole didattiche o contenuti legati alla scoperta e alla crescita», dichiara il country manager di Google Italia Fabio Vaccarono sottolineando la rilevanza che assumeranno le sezioni educative come Impara ed Esplora.

“Sicurezza” sembrerebbe dunque essere la parola chiave di YouTube Kids, che tra le varie funzionalità ha anche quella di bloccare determinati canali o video, la search off mode (che disabilita la ricerca libera), la modalità Parents Approved (in cui compaiono solo i contenuti direttamente selezionati dai genitori) ed un apposito Screen Timer, per decidere quanto tempo i bambini possono passare di fronte allo schermo. Sono state disabilitate le tradizionali funzioni di YouTube come la possibilità di caricare contenuti, condividerli o mettere like, attiva invece la possibilità di poter segnalare contenuti ritenuti inappropriati.

Essendo una piattaforma totalmente gratuita YouTube Kids ha bisogno della pubblicità per sostenersi, ma anche quella, è stato garantito, sarà controllata sia nella creatività sia nel tipo e soprattutto non sarà cliccabile, in modo da evitare che i bambini possano abbandonare l’ambiente sicuro.

Insomma, per chi ha un bambino YouTube Kids sembrerebbe essere proprio la giusta combinazione di sicurezza e divertimento!

Contattaci
SHARE
RELATED POSTS
Il nuovo telefono che… telefona
libri-e-tecnologia
Knowhere e il giornalismo oggettivo degli algoritmi
rutger-hauer
Anche i robot avranno i nervi