TECNOLOGIA

“A dress for respect”: l’abito intelligente che mostra quanto una donna viene toccata

dress for respect

“A dress for respect” è il nome di un esperimento sociale realizzato da Ogilvy in collaborazione con un noto brand di bevande, Schweppes. 

Il video, è stato girato in Brasile, dove l’86% delle donne dichiara di avere subito molestie in un locale notturno. E spesso non vengono credute, come mostra anche l’esperimento.

Per dimostrarlo, i ricercatori hanno creato un abito “intelligente”, dotato di una serie di sensori, in grado di mostrare quante volte una donna viene toccata, contro la sua volontà, in una serata in discoteca oppure al bar. Non solo, l’abito monitora anche l’intensità con cui una donna viene palpata.

L’obiettivo principale era quello di mostrare agli uomini che toccare una donna in un locale non deve assolutamente essere considerata una cosa normale, ma una vera e propria molestia!

Il progetto, è stato svolto in tre momenti.

Nel primo sono state condotte una serie di interviste su un campione di uomini. Questi, si sono detti convinti del fatto che le donne non subissero molestie nei locali notturni e che i loro modi di approcciarsi fossero del tutto appropriati.

La seconda fase invece, quella dell’esperimento vero e proprio, ha l’obiettivo di dimostrare effettivamente come stanno le cose. E’ stato così chiesto a tre donne di indossare l’abito dotato di sensori prima di andare in un locale. L’esperimento è durato l’intera serata, durante la quale, il vestito trasmetteva via wi-fi ai ricercatori ogni informazione “tattile”, che veniva poi tradotta visivamente su di un monitor in modo che gli studiosi potessero analizzare le molestie in tempo reale.

Il risultato? In meno di 4 ore (3 ore e 47 minuti per la precisione), le tre donne sono state toccate in tutto 157 volte e non dai loro partner. I loro abiti hanno registrato circa 40 contatti all’ora. Le zone in cui le mappe termiche hanno registrato maggiori contatti sono state quelle della parte bassa della schiena, le spalle e le braccia. 

Infine le immagini della serata nel locale notturno sono state mostrate agli stessi uomini intervistati nella prima parte dell’esperimento, che “sorpresi” hanno dichiarato di non essersi mai resi conto dei loro comportamenti e di quanto spesso e con quanta insistenza le donne siano molestate nell’arco di una sola serata.

“Non è meglio un approccio elegante? Intelligente? Simpatico? Rispettoso?” chiede in conclusione il video.

Contattaci
SHARE
RELATED POSTS
Igtv: Instagram lancia la sua Tv
InSight: una missione dritta al “cuore” di Marte
trending-hashtag
Trending hashtag: i trucchi migliori per attirare più attenzione