MONDO eCAMPUS

Buona la prima: la mostra nata dell’alternanza scuola-lavoro

“Buona la prima” è la mostra/progetto degli allievi del Liceo Artistico Caravaggio di Roma che l’Università eCampus – al termine di un percorso di alternanza scuola/lavoro dedicato al cinema e realizzato nell’a.s. 2018/2019 in collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale del Lazio – inaugura oggi, 7 maggio alle ore 17, nella sua sede romana di Via Matera, 18. Testimonial d’eccezione, il regista Ciro Formisano, che ha partecipato ad una delle proiezioni in calendario per le scuole con il suo film d’esordio sul grande schermo, dal titolo “L’Esodo” (2017), sulla vicenda degli esodati interpretata da Daniela Poggi.

Le opere pittoriche – che resteranno esposte fino al 7 giugno con visita ad ingresso libero – sono state realizzate da quarantasei tra ragazze e ragazzi delle classi VG, IVB, IIIG e IIIB dell’Istituto romano e sono ispirate al mondo del cinema. Ogni partecipante ha scelto o si è ispirato – per riprodurli o interpretarli – ad una scena, un personaggio cult o locandina di un film, realizzando pastelli, acquarelli, acrilici ed olii su cartoncino 100X70, misura standard utilizzata per tutti, con passe-partout per ricreare l’immagine di una pellicola cinematografica. L’installazione prevede infatti una sequenza allineata dei lavori stessi.

Tra le 46 opere esposte, anche 9 progetti riguardanti prodotti di oreficeria degli allievi della classe VG (indirizzo oreficeria).

“La mostra per l’artista è un momento magico – afferma una delle responsabili del progetto, la Prof.ssa Gabriella Aceto – e grazie all’Università eCampus questo momento, per gli studenti del liceo artistico Caravaggio, è diventato realtà. La mostra, organizzata nella sede dell’Università, ha infatti coronato un magnifico percorso di collaborazione, iniziato con la rassegna cinematografica e concluso con l’esposizione delle opere degli allievi che proprio dal cinema traggono ispirazione. L’entusiasmo dei ragazzi, il supporto dei docenti, la professionalità dell’Ateneo, tutto ha contribuito al successo dell’evento”.

Per due classi, IV B e VG, il lavoro finale della mostra pittorica rappresenta il risultato finale di un percorso di alternanza scuola/lavoro, realizzato grazie alla collaborazione dell’Università eCampus con l’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio. Un vero e proprio “CineCampus”, durante il quale i partecipanti hanno potuto assistere alla proiezione di alcuni film a tema e discuterne con registi, attori, produttori, sceneggiatori ed esperti.

“CineCampus rappresenta, per l’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, uno dei progetti più interessanti tra quelli dedicati alle scuole secondarie di secondo grado – sostiene la Responsabile dell’Ufficio III, Direzione Generale USR Lazio, Michela Corsi – Si tratta di un percorso composito, che ha consentito di affrontare attraverso il cinema problematiche di interesse per i giovani, con una particolare attenzione a quei temi di attualità spesso oggetto della prima prova scritta dell’esame di maturità. L’edizione di quest’anno si conclude con una mostra a tema sui film d’autore, attraverso la quale gli studenti hanno voluto e saputo esprimere competenze e passione fuori dal comune”.

L’Università eCampus – nel rispetto della c.d. Terza missione, prevista dalla normativa nazionale ed europea per tutti gli Atenei e finalizzata al trasferimento ed alla valorizzazione delle conoscenze sul territorio – ha somministrato ed elaborato per ciascun studente un Questionario di Autovalutazione, basato sulla teoria dei Tipi di Personalità elaborata dallo psicologo americano John L. Holland e finalizzato all’approfondimento delle proprie inclinazioni e competenze, al di là della scelta di eventuali e specifici percorsi formativi.

“L’Università eCampus – dichiara il Prorettore, Lorenza Lei – è onorata di ospitare questa significativa mostra dedicata al cinema e all’arte e realizzata appositamente dagli studenti dell’Istituto Caravaggio con il prezioso aiuto dei loro docenti. E’ un esempio di coniugazione tra un’esperienza formativa di alternanza scuola/lavoro e lo specifico apprendimento scolastico curriculare. C’è bisogno che l’Università diventi sempre più un presidio culturale del territorio e del contesto culturale e sociale di riferimento, un luogo che vada ben oltre la semplice scelta di una Facoltà e che possa sempre più orientare i giovani ad una riflessione complessiva che colleghi le loro passioni al mondo del lavoro e delle Professioni”.

Giovanna Gueci
Responsabile Ufficio Stampa Università eCampus

Contattaci
SHARE
RELATED POSTS
ingegneri-ecologici
Lavoro subito per ingegneri edili e ambientali: i numeri
Baietti
A eCampus, sedicesima laurea per l’uomo dei Guinness
ingegneria industriale
Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale indirizzo Progettuale Meccanico