ATTUALITÀ

Nuovi dati sul diritto allo studio universitario dal MIUR

Miur-Diritto-allo-Studio-Universitario

Come ogni anno, l’Ufficio Gestione Patrimonio Informativo e Statistica del MIUR ha elaborato dati e statistiche relative al Diritto allo Studio nell’anno accademico 2017/2018. In materia di diritto allo studio universitario gli interventi (ovvero i trasferimenti di denaro e i servizi a favore degli studenti) sono delegati alle Regioni, a cui si affiancano interventi dei Collegi universitari statali e dei Collegi universitari di merito. L’analisi del MIUR non comprenderà invece i sussidi offerti dagli stessi Atenei e dagli Istituti AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale) che, seppur in minor misura, si aggiungono agli interventi e ai servizi offerti dalle Regioni.

01 Interventi per tipologia

Grafico 1 – Interventi degli Enti regionali per il DSU per tipologia

A quanto apprendiamo dal documento pubblicato al MIUR, nel 2017/2018 gli enti regionali per il DSU hanno realizzato oltre 258mila interventi di diverse tipologie, come rappresentato nel Grafico 1, ed hanno sostenuto una spesa complessiva nel solo anno 2017 di quasi 595 milioni di euro. Ben il 74% degli interventi riguarda la forma di sussidio della “borsa di studio”: con 190.934 borse erogate nell’a.a. 2017/2018, è stato coperto il 97,5% degli aventi diritto, ad esse sono stati destinati oltre 564 milioni di euro.

Il numero di borse di studio assegnate complessivamente tra l’a.a. 2010/2011 e il 2017/2018 risulta avere un andamento altalenante. La quota raggiunta nell’ultimo anno scolastico disponibile è davvero notevole, mai toccata negli ultimi anni, di oltre il 36% rispetto all’a.a. 2010/2011.

02 Numero di borse di studio da 2010-2011 al 2017-2018

Grafico 2 – Numero di borse di studio assegnate e studenti idonei – a.a. 2010/2011 – 2017/2018

Nel Grafico 3 viene riportata la percentuale di copertura degli idonei per ripartizione geografica e tipologia di corso: è facile evincere una sensibile variazione tra le macro-aree, con una netta differenziazione tra il Nord-Est ed il Centro, rispetto al resto della penisola e, in modo particolare, alle isole. Nella lettura dei dati, va comunque tenuto presente che le Regioni possono stabilire criteri lievemente diversi per l’idoneità o meno degli studenti e dei beneficiari di borsa.

03 Percentuale di copertura idonei per tipologia e ripartizione geografica 2017-2018

Grafico 3 – Percentuale di copertura degli idonei, per tipologia di corso e ripartizione geografica nell’a.a. 2017/2018

Per quanto riguarda le altre forme di intervento effetuate dagli enti regionali per il DSU, il MIUR ci informa che sono state oltre 67mila, con una spesa complessiva di circa 30 milioni di euro nell’anno 2017. Dopo le borse di studio, la forma di aiuto agli studenti più consistente in termini di numerosità è l’assegnazione di posti-alloggio integrata da contributi-alloggio. Gli interventi maggiormente finanziati, invece, risultano essere i premi per il conseguimento del titolo e le borse integrative per mobilità.

04 Numero di altri interventi, per tipologia 2017-2018

Grafico 04 – Numero di altri interventi, per tipologia nell’a.a. 2017/2018

Per approfondire meglio la questione del finanziamento e della gestione del Diritto allo Studio Universitario, a questo link è possibile consultare interamente il rapporto pubblicato dal MIUR, con tutti i dati raccolti e analizzati dall’Ufficio Gestione Patrimonio Informativo e Statistica.

 

Contattaci
SHARE
Dottore in Scienze Umanistiche per la Comunicazione, laureato all’Università Statale di Milano con una tesi sull’editoria multimediale e la comunicazione online, è da diversi anni social media strategist, copywriter e autore per il Web, per la TV e per la radio.
RELATED POSTS
maturità-2019-seconda-prova
Maturità 2019: la seconda prova
Test-di-ingresso
In aumento i posti per le università a numero chiuso
peppa-pig
Peppa Pig censurata dai social media in Cina: «È sovversiva»