SERIE TV

Game of Thrones, la HBO annuncia un nuovo prequel

“Lannister, Targaryen, Baratheon, Stark, Tyrell, sono come raggi di una ruota. Prima uno poi un altro e un altro ancora. La ruota continua a girare schiacciando chi è sul terreno”
(Daenerys Targaryen)

A Maggio di quest’anno si è conclusa la saga di George R. R. Martin, Game of Thrones. Molti di noi ancora non se ne sono fatti una ragione, il pubblico si è letteralmente spaccato in due in chi sostiene e apprezza il finale e chi invece vorrebbe tornare indietro nel tempo per non vedere le ultime stagioni, giudicate troppo affrettate. Ma si sa, quando un telefilm è così amato e seguito è impossibile far felici tutti i fan, lo sanno bene i creatori di Buffy o di How I Met Your Mother.

In questo caso però non dovremo dire addio del tutto all’universo immaginario di Westeros, la HBO ha infatti già ordinato il pilot di uno di cinque prequel a inizio giugno. Inizialmente era in lavorazione la serie “The Long Night”, con protagonista Naomi Watts e scritta da Jane Goldman e George R. R. Martin stesso.

Come riporta Entertainment Weekly, il network HBO ha però deciso di cancellare il progetto, sospendendo la produzione della serie. Di questa era già stato girato l’episodio pilota nella sua interezza nelle terre dell’Irlanda del Nord. Tuttavia pare che già da inizio ottobre HBO volesse cancellare lo show, per poi confermare questa teoria solo pochi giorni dopo. La serie doveva concentrarsi sugli anni in cui, secoli prima degli eventi che abbiamo già visto in tv, l’epoca degli eroi di Westeros lasciava spazio all’oscura guerra contro gli Estranei.

Ma per fortuna per una serie prequel che viene brutalmente abbandonata, ne viene ordinata un’altra all’improvviso. Nei mesi scorsi era stato confermato infatti che la HBO stesse progettando un’altra produzione seriale dedicata alle origini della casa Targaryen a cui stava lavorando Martin insieme a Ryan Condal (creatore della serie sci-fi Colony). Nonostante non ci fosse ancora un pilot pronto, sembrerebbe che il canale americano abbia ordinato un’intera prima stagione della serie che dovrebbe intitolarsi “House of the Dragon”, o almeno questo è quanto emerso recentemente.

I dieci episodi, ambientati 300 anni prima delle storie che conosciamo, saranno basati sul libro di Martin “Fire & Blood” (Fuoco e sangue) e saranno diretti da Miguel Sapochnik, regista che si era distinto in episodi memorabili come La battaglia dei Bastardi. Il volume sui Signori dei Draghi parte dalla storia di Aegon il Conquistatore e racconta le vicende di Casa Targaryen attraverso le generazioni che si sono succedute fino a Viserys e Daenerys. C’è grande fermento nel mondo di Game of Thrones, e di certo i fan ne saranno felici, non solo perché hanno di fronte un nuovo, emozionante viaggio all’interno di questo universo fantastico che è Westeros, ma anche e soprattutto perché un prequel sui Targaryen significa draghi, tanti draghi. A partire dal leggendario, gigantesco Balerion. Di recente si è appreso anche che David Benioff e Dan Weiss, gli showrunner della serie originale, hanno abbandonato il loro progetto di una trilogia su Star Wars, ufficialmente per i troppi impegni con Netflix.

Contattaci
SHARE
RELATED POSTS
vis_a_vis_Netflix
Vis a Vis- il prezzo del riscatto: un’altra serie spagnola che conquista Netflix
the-umbrella-academy
The Umbrella Academy: cercasi ritmo
StrangerThings
Stranger Things: Feste Sottosopra