Furti di identità, ecco la guida Amazon per evitarli

da | Nov 18, 2022 | Tecnologia

Sta iniziando il periodo in cui si fanno moltissimi acquisti. Più del 70% dei consumatori ha dichiarato che approfitterà delle offerte del Black Friday e del Cyber Monday, e qualcuno si porta già avanti con i regali di natale, acquistando soprattutto online. Per questo Amazon ha deciso di pubblicare una guida su come evitare le truffe basate sul furto d’identità.

Attenti alle false conferme d’ordine

Le truffe basate sul furto d’identità, secondo i dati di Amazon, sono in crescita, e si basano principalmente su un metodo: la falsa conferma d’ordine. Il metodo più usato consiste nell’invio attraverso mail o sms di un link, che viene spacciato per richiesta di informazioni riguardo un ordine o addirittura offre un regalo all’utente.

All’inizio del 2022, Amazon ha introdotto una tecnologia in diversi Paesi del mondo – tra cui l’Italia – per la verifica dell’email, consentendo agli utenti di identificare più facilmente i tentativi di phishing e rendere la vita più difficili ai truffatori. Per essere sicuri che la mail arrivi davvero da Amazon basta vedere l’icona: se appare il logo dell’azienda, allora la comunicazione è effettivamente ufficiale.

Da parte sua, Amazon dichiara di essere costantemente al lavoro per denunciare i truffatori. Dall’inizio del 2022, ha dichiarato di aver richiesto la chiusura di oltre ventimila siti di phishing e di diecimila numeri di telefono usati per commettere le truffe.

Le accortezze

Detto questo, ecco i cinque consigli che tutti quanti dovrebbero seguire per evitare di incappare in truffe basate su truffi d’identità:

  1. Verificate gli acquisti fatti su Amazon. Se ricevete un messaggio relativo all’acquisto di un prodotto o servizio, non rispondete e non cliccate sui link ivi contenuti; piuttosto, accedete al vostro account di Amazon o usate l’app di Amazon per i dispositivi mobile e confermate che l’acquisto faccia effettivamente parte dello storico dei vostri ordini prima di agire in alcun modo.
  2. Fidatevi dell’app e del sito di Amazon. Non vi chiederemo di effettuare pagamenti al telefono o tramite email, ma solo nella nostra app per dispositivi mobile, sul nostro sito o in uno dei nostri negozi fisici. Non vi chiameremo per chiedervi di effettuare un pagamento o un bonifico bancario su altri siti.
  3. Fate attenzione ai falsi messaggi “urgenti”. I truffatori spesso cercano di trasmettere un senso di urgenza per persuadere le persone a fare ciò che viene loro chiesto.
  4. Non cedete alle pressioni di chi cerca di convincervi ad acquistare un buono regalo. Per ulteriori informazioni sulle truffe più diffuse legate ai buoni regalo, consultate la pagina di supporto sul nostro sito web.
  5. Contattateci. Se vi capita di non essere sicuri che una comunicazione sia genuina, la cosa più prudente da fare è smettere di interagire con il potenziale truffatore e contattarci direttamente attraverso l’app o il sito di Amazon. Non chiamate i numeri che ricevete via email o SMS o che trovate nei risultati di ricerca. Ricordate che Amazon non vi chiederà di scaricare o installare alcun software per comunicare con il servizio clienti, né di pagare per ottenere alcun tipo di assistenza.

Infine, se ricevete comunicazione sospette è bene segnalare l’email o il numero. Le segnalazioni possono essere fatte all’indirizzo stop-spoofing@amazon.com, valido per tutti, anche per chi non è cliente Amazon.