Monza, l’Autodromo nazionale entra per primo nel Metaverso

da | Lug 29, 2022 | Tecnologia

A cento anni dalla sua nascita, l’Autodromo nazionale di Monza festeggia approdando nel Metaverso. Ad annunciarlo durante il Giffoni Film Festival è stata Alessandra Zinno, direttore generale dell’Autodromo.

Visita virtuale e gratuita

Entrando nel Metaverso, il Tempio della Velocità diventa il primo circuito al mondo a diventare virtuale grazie al Metaverso italiano The Nemesis. Il progetto verrà realizzato dalla start-up italiana Rocket Dreams attraverso Nfactory e sarà supportato da Wheelz Magazine.

Gli appassionati potranno visitarlo gratuitamente e sarà possibile assistere da remoto agli eventi, potranno esplorare la pista e le strutture ricostruite in 3D e potranno anche partecipare a concorsi speciali.

Il circuito virtuale, che si chiamerà Monza Meta Circuit, avrà il suo lancio ufficiale a settembre in coincidenza con il Gran premio d’Italia 2022. Per connettersi al circuito è molto semplice: basta avere un computer, smartphone o tablet, scegliere un avatar e il gioco è fatto.

Durante un panel al Festival del cinema per ragazzi, Zinno ha dichiarato: “Alla realtà, uniremo le esperienze nel mondo virtuale che ci consentiranno di coinvolgere gli spettatori in eventi studiati appositamente per il Metaverso e fornire allo stesso tempo una nuova opportunità di visibilità per i brand”.

L’Autodromo del futuro

Il circuito di Monza negli ultimi anni ha mostrato molto interesse verso le nuove tecnologie. L’anno scorso, infatti, si era aggiudicato un altro primato: è stato il primo a lanciare i suoi NFT.

In occasione del lancio, il Tempio della Velocità aveva omaggiato a tutti i tifosi il suo primo NFT ufficiale che consiste in una riproduzione fedele del trofeo che viene consegnato ai vincitori delle gare. L’NFT è stato realizzato dalla creative designer milanese Miranda Biondi, mentre il partner tecnico è la società Stargraph.

Al sito https://nft.stargraph.it/ potete esplorare non sono la collezione dell’Autodromo, ma anche tra le altre quella de La Gazzetta dello Sport, della Fondazione Umberto Veronesi e dell’Intesa Sanpaolo.  

 “Lo scorso anno siamo stati i primi a lanciare gli NFT del circuito e da settembre saremo presenti nel Metaverso, segnando ancora una volta un primato. Il Monza Meta Circuit fornirà nuove opportunità di interazione non solo con il pubblico, ma anche con clienti e sponsor”, ha spiegato al Giffoni Alessandra Zinno.